Da un po’ di tempo apro facebook e vedo riferimenti alla salute mentale. Stiamo diventando anche tutti esperti in salute mentale e cominciamo a credere che chi non la pensa come noi è folle.

Parliamo allora di salute mentale, e lo faremo peggio.

Forse qualcuno si ricorda, uno dei motivi per i quali ho cominciato a costruire questo canale, è stato quello di dare sarcasticamente un po’ sfogo al mio disagio.

Te lo ricordi? Con la serie anche io sono un po’ psicologo, per il semplice fatto che ogni giorno qualcuno mi diceva: “ ah, sei uno psicologo? Anche io sono un po’ psicologo”. Ora devo ammettere che non me lo dice più nessuno o quasi.

Forse sono riuscito a fare notare che la poesia per essere psicologi non basta e che soprattutto la psicologia non studia solo delle tette delle nostre madri.

Quindi ne parliamo? Perché sono serio la salute mentale è importante, ma non mi fraintendere l’assenza di salute mentale non significa depressione, ansia e follia, per niente.

Hai presente L’oms? L’organizzazione mondiale della sanità? Prima di diventare un potere forte che vuole fregarti, ha notato una cosa. Ha notato che essere in salute non significa non avere malattie. Ha notato che alcune persone senza “malattie” non stanno poi così benissimo. Da quel giorno quindi si è cominciato a diffondere l’idea che essere in salute significa vivere uno stato di benessere fisico, psicologico e sociale diffuso. Che vuol dire? Vuol dire che dire l’importante è la salute non significa niente. Essere in salute significa avere una vita decente e degna di essere vissuta.

Significa essere in forma, significa avere un equilibrio mentale decente ed essere abbastanza sereni con decenti momenti di gioia. Significa essere stimati, avere amici e magari pure un lavoro. Significa andarsi a coricare belli tranquilli.

Questo significa essere in salute. Magari una persona con qualche acciacco e qualche scazzo è in salute e magari uno con una forma fisica al top e sfondato di soldi, in salute non lo è.

Se salute non significa assenza di malattia, salute mentale non significa assenza di malattia mentale.

Salute mentale significa avere le idee chiare, avere un progetto, motivazioni, significati, e tutto quello che vuoi che ti faccia essere grato alla vita e al Dio che se ci fosse vorresti abbracciare.

E quindi? E quindi te lo dico io. Ormai ne sono sicuro e non sono di parte.

Servono psicologi ovunque

e quando dico ovunque intendo ovunque: nelle scuole, nelle carceri, nei tribunali, negli ospedali e pure al comune, all’anagrafe, per non parlare che servono ai servizi sociali, fissi e sempre.  Questi miei colleghi farebbero in modo di rendere quei luoghi, dei luoghi migliori e degni di lavorarci decentemente. Sarebbero santi? No, ma sicuramente noterebbero tutte quelle cose che promuovono conflitti, malumori e disagi vari che inibiscono la prestazione di chi ci lavora oltre che compromettere la salute mentale ed il benessere psicologico di chi ci lavora facendo incazzare pure chi di quei servizi ha bisogno per migliorare la sua vita.

Fidati, ormai nelle aziende più serie e all’avanguardia gli psicologi ci sono. Magari non fanno gli psicologi ma ci sono. I responsabili del personale sono spesso psicologi. I dirigenti sono spesso psicologi. Il pubblico invece come sempre è rimasto alla produzione di carta da stampare, timbrare e protocollare.

Eppure ormai dovremmo avere chiaro che i comportamenti delle persone raramente cambiano con un foglio di carta in più e sono gli psicologi che sanno come facilitare la modificazione dei comportamenti altrui. Mi dispiace.

E poi basta? No, non basta. Servono gli psicologi di base e territoriali. Cioè vicino casa tua, ci deve essere un collega decente che ti fa entrare gratis o almeno con poco. Sicuramente la società risparmierebbe altre camurrie e che costerebbero di più nel lungo termine.

Gli psicologi pubblici sono pochissimi e sono tutti impegnati in casi gravissimi e magari irreversibili. Perché non fare in modo che ci si possa occupare anche delle persone che con poco avrebbero benefici enormi? Certe volte la psicoterapia sarebbe troppo, ma un buon supporto psicologico professionale potrebbe essere fondamentale.

Comunque, futtitinni.

Comments

commenti