Cos’è la vergogna e perché ci vergogniamo.

Cos’è la vergogna? Perché le persone si vergognano? Quando diventa ansia Sociale? La vergogna è un’emozione e come ogni emozione ha permesso all’umanità di diventare quella che è. Senza la vergogna vivremmo, come specie e come società, un mondo sicuramente peggiore.  Finalità della vergogna, potrebbe essere considerata quella di farci integrare socialmente, o meglio, di non farci escludere. Come ogni altra emozione si esprime in diverse gradualità. Può andare dal leggero imbarazzo all’ ansia sociale paralizzante più estrema. Ma esattamente cos’é la vergogna? La vergogna è semplice. Si può tradurre come la paura di  essere disapprovati. Per questo motivo è un’emozione sociale. Nessuno si vergogna quando è solo. Ad esempio, se ti stai facendo addosso e sei in un bosco da solo, sono sicuro che non avresti particolari difficoltà a farla dietro un albero. Ma se nei paraggi ci sono altre persone che non conosci, dubito che faresti altrettanto. Pensieri [...]

Avere una buona qualità della vita

Cosa c'entra la qualità della vita con la psicologia. Tu hai una buona qualità della vita? Cosa puoi fare per averla? Ti sei mai sentito dire: "l'importante è la salute?" o "l'importante è il lavoro?". Tutti, senza saperlo, parliamo di qualità della vita. Ma cos’è? Cosa la migliora e cosa la peggiora. Quando possiamo considerare la nostra vita come di qualità? Molto spesso leggiamo rapporti sulla qualità della vita di nazioni e città. Stavolta lasciamo stare i macrocontesti che la possono favorire o ostacolare. Proviamo invece a tornare su un contesto individuale. Quando possiamo considerare la nostra vita come una vita di qualità? Anche questo è un concetto che diamo per scontato e sicuramente quello che ci viene in mente e accostare la parola “qualità” alla parola “felicità”. Chi ha una buona qualità della vita è probabilmente felice. Siamo d’accordo. Ma perché? In che modo viene incoraggiata la nostra qualità [...]

Siciliani, viaggiate! Non andate al villino.

È estate e nel mondo si parte. Sembra che tutti vorrebbero venire in Sicilia. Dall’Europa i più ricchi e dall’Africa i più poveri. E i siciliani? Partono? Non lo so. Ho cercato dei dati ma non li trovo. Guardandomi intorno sembra comunque che lo fanno troppo poco. Perché dovremmo partire se abbiamo già tutto qui? Basta parlare con un Siciliano a caso per aver conferma di avere i migliori monumenti del mondo, il miglior mare del mondo ed il miglior cibo del mondo. Il mondo si muove e noi stiamo fermi. Abbiamo già tutto. Tutto il mondo, invece viene a trovarci perché così, come nelle migliori strategie di benchmarking, prova a scoprire come poter diventare perfetto come noi. In assenza di dati, provo a sparare la mia minchiata, secondo me i Siciliani si fanno in media un viaggio serio nel corso di tutta la propria vita: il viaggio di nozze. [...]

La nostra mente è un contenitore di minchiate.

GUARDA PRIMA IL VIDEO IN BASSO, LEGGI PRIMA L'ARTICOLO O CHIUDI IL SITO. FAI TU! Perché le persone ad un certo punto non si chiedono più: “che cos’è?”. Perché ad un certo punto le persone non si chiedono più: “perché?”. Viva le fake news. E pensare che prima erano semplici minchiate. Una volta ero piccolo ed ho sentito in televisione un tizio che ha detto: “Cazzo”. Subito chiedo a mia madre: “mamma, che significa cazzo?”. E mia madre mi fa: “ha detto razzo”; “che cos’è un razzo?”; “Un razzo è un mezzo di trasporto che serve ad andare nello spazio”; “che cos’è lo spazio?”; “lo spazio è quella cosa tutt’attorno al nostro pianeta senza niente”; “perché esiste lo spazio?”; E mia madre chiude: “ha detto cazzo. Basta. Non ci rompere i coglioni”. Questa era una vecchia barzelletta. Ma quanto è lontana dalla realtà? Forse troppo poco. Ogni bambino cresce con [...]

progettazione sociale

I fondi Europei, Statali, Regionali, Comunali, ecc… per lo sviluppo sociale permetterebbero di migliorare le cose. Troppo spesso però leggiamo che i fondi non vengono spesi per l’incapacità di presentare progetti. Altre volte, addirittura, leggiamo che vengono presentati progetti ma che vengono bocciati. Soprattutto in Europa. E certo. I nostri amministratori sono ancora convinti che basta sparare una cazzata che qualcuno ci crede e qualcosa arriva. Fortunatamente non funziona più così, o quasi. Soprattutto ai livelli altissimi. Mi piacerebbe darvi una bella notizia ed una brutta notizia. Prima la brutta: Per fare progettazione sociale servono gli psicologi, meglio se psicologi sociali. La buona è che gli psicologi ci sono. Gli psicologi però hanno pochi amici e quindi la progettazione sociale, ad oggi, è nelle mani di tutti, soprattutto all’interno degli enti pubblici. Eppure, secondo me ogni progetto sociale dovrebbe essere firmato ed approvato da uno psicologo sociale per certificarne la [...]

Cosa sono i disturbi di personalità

Tu hai personalità? Tutti abbiamo una personalità. È impossibile non averne una. Dire: “ha personalità”, o “non ha personalità”, ha molti significati comuni ma dal punto di visto scientifico non significa niente. Quando qualcuno mi dice: “ho un disturbo di personalità”; chiedo sempre: “scusa, non ho capito. Che significa?”. Praticamente nessuno capisce che significa. Quindi, qual è il senso di queste etichette? Eppure, capire che cosa significa disturbo di personalità serve già a stare meglio. Cioè, se qualcuno mi dice: “guarda, stai attento, hai un disturbo dell’udito”. Io so già che alcuni suoni me li perdo e se voglio, posso compensare con degli apparecchi specifici. Ad un certo punto della mia vita ho scoperto che sono miope e non è stata una bella notizia, ma da allora ci vedo meglio. Mi limito a comprare lenti a contatto una volta al mese. Con la personalità è quasi la stessa cosa. Per [...]

Pericolo Gelosia

A proposito di Gelosia… Come per le altre emozioni, proviamo a vederci più chiaro. Cos’è la gelosia? Come funziona? Come la controlliamo? Sicuramente non sarò esaustivo, non è possibile esserlo in questo modo, ma spero almeno di essere un po’ utile. Se hai letto gli altri contributi, dovresti sapere che l’attivazione emotiva dipende da come interpretiamo quello che sta succedendo. Ogni volta che succede qualcosa, la nostra mente osserva, interpreta e giudica. Lo fa continuamente. Se qualcosa per la nostra mente è rilevante, allora attiva l’emozione che ritiene più opportuno. Così facendo, la nostra attenzione selettiva viene coinvolta ed agiamo nel modo che a nostro avviso ci riporterà alla serenità. D’altra parte, ogni nostro comportamento potrebbe essere un piano finalizzato all’equilibrio emotivo. Ho paura dei cani? L’ansia va su. Entro in macchina? L’ansia va giù. Mi sorpassi da destra? La rabbia va su. Ti grido contro? La rabbia va giù. [...]

Contact Info