ODIO ONLINE

Sui social esprimere il proprio odio ed il proprio disprezzo è ormai facilissimo. Nessuno ci trattiene dal farlo ne ci scoraggia. Ormai è praticamente una moda. In che modo la psicologia cognitiva e la psicologia sociale possono farci capire perché lo facciamo?

Cos’è davvero il disprezzo?

Guarda il video. Il disprezzo è solo un’emozione complessa che si struttura su due emozioni più semplici: l’ansia ed il disgusto.

La nostra mente è progettata per dividere gli altri in simili a noi e in diversi da noi. Tutto questo ha delle ragioni evolutive finalizzate alla conservazione di sé. Ma oggi, può esserci ancora utile disprezzare gli altri?

E in che modo gli altri possono disprezzare noi?

Mi fa riflettere comunque che l’odio online sta assumendo un andamento quasi fuori controllo. Probabilmente tutto questo avviene perchè nei social principali abbiamo solo la possibilità di approvare i contenuti condivisi e diffusi e le persone di conseguenza ricevono solo apprezzamenti che seppur pochi non fanno percepire la disapprovazione.

 

 

Comments

commenti