Ti è mai capitato di essere felice?

Ti sei mai chiesto come si fa ad essere felice?

Hai mai pensato che la felicità non esiste?

Ho trovato sta chitarra, fa schifo. Guarda il video. Ho scoperto che posso fare Wherever I May Roam dei Metallica.

Sembra fatta apposta.

L’ultimo video è andato bene.

E sono felice.

Essere felici è una camurria ed è pure una fregatura.

La camurria della felicità è che nella maggior parte dei casi non siamo felici per quello che abbiamo o non abbiamo. Non siamo felici per quello che siamo o non siamo. Siamo felici per quello che non hanno gli altri in più di noi e se gli altri sono peggio.

Inoltre l’infelicità avvicina gli altri. Ogni popolazione di questo mondo ha molte più parole per descriversi quando le cose vanno male: sono triste, sono arrabbiato, sono geloso, ho paura, ho l’ansia, sono devastato, e pochissime per descriversi quando le cose vanno bene. Sono felice. Sono sereno. Quante parole brutte ti vengono in mente? E quante belle?

La fregatura è che quando stiamo male gli altri si avvicinano, non lo so se perché facciamo pena o perché così gli altri si fanno meno schifo. Se diciamo invece, vado alla grande, sto proprio bene gli altri scompaiono.

Questa è la fregatura. La nostra felicità dipende dagli altri. È relativa all’infelicità degli altri.

Lo sai, che in termini assoluti tu sei molto più ricco di un nobile di 100 anni fa?

Lo sai che sei molto più ricco di Napoleone?

Ci hai mai pensato? E che non te ne accorgi perché Napoleone non lo sa. Se no ti invadrebbe casa.

Lo sai che facevano i sovrani per fare vedere agli altri quanti soldi avevano?

Spara. Si facevano il prato. Hai presente il prato inglese? A che serve. A niente. Eppure, immagina la più bella reggia che ti viene in mente. Ha un prato. I re usavano i prati per dirti: “guarda quanti soldi ho e  quanto spazio ho, lo posso pure sprecare. E per farti vedere che lo spreco ci faccio il prato. Hai capito chi comanda? Va travagghia.”. Niente frutti, niente fiori. Solo erba.

Se re Luigi venisse a casa tua oggi, farebbe immediatamente cambio con la tua vita e tu forse accetteresti per avere il suo prato.

Lui vorrebbe, il tuo televisore, il tuo telefono, la tua conoscenza, anche perché per quanto tu possa essere ignorante, conosci il mondo e come funzionano le cose molto meglio di lui. È stato calcolato, non mi ricordo dove e quando che ognuno di noi, in un anno riceve tutte le informazioni che la persona più colta del mondo prendeva in un’intera vita. Assurdo. Però tu sei infelice.

Per questo voglio raccontarti come devi fare ad essere felice.

Ti è mai capitato di essere felice?

Chiedimi come si fa essere felici: “miiiii, di nuovo”. Leggi come Aldo di Aldo, Giovanni e Giacomo.

Ok. Per essere felice davvero, ci vogliono 5 cose. Fidati. Le persone che in questo mondo che sono felici davvero hanno 5 cose.

 

LE 5 cose che fanno le persone Felici:

  • Fare cose piacevoli in sé. Cose che ci fanno provare piacere mentre le facciamo;
  • Fare attività gratificanti. Cose che mentre le facciamo non ci piacciono ma che quando le abbiamo finite ci procurano piacere;
  • Raggiungere risultati che ci eravamo prefissati;
  • Dare senso alle cose che facciamo;
  • Condividere con gli altri le cose che facciamo.

Per approfondire leggi qui:

https://www.scuzzarella.com/psicologia-positiva/

 


Comments

commenti